domenica 5 febbraio 2017

CIAMBELLA MORBIDISSIMA AL CAFFE'

Una morbidissima ciambella al caffè! 
Di quelle che non vedi l'ora di svegliarti la domenica mattina per poterne gustare il sapore: fresco e intenso.
Di quelle che ne mordi una fetta e scopri il piacere: forte e aromatico.
Di quelle che è bello mangiarle in  compagnia: delle persone che ami e  degli amici.
Insomma...una vera scoperta questa torta, assolutamente da rifare mille e mille volte.




La ricetta l'ho trovata da Eva e Claudio.

CIAMBELLA AL CAFFE'

Ingredienti per uno stampo da 25 cm di diametro:
230 g. di farina 00
165 g. di zucchero
2 uova
85 g. di olio di semi (io di arachide)
85 g, di acqua
65 g. di caffè espresso
10 g. di caffè liofilizzato
1 bustina di lievito per dolci

Per la glassa:
zucchero a velo
caffè espresso

Preparare il caffè espresso, aggiungere il caffè in polvere, scioglierlo bene e mettere da parte.
In una ciotola o nella planetaria lavorare le uova con lo zucchero fino a che il composto diventa molto chiaro.
Aggiungere quindi l'acqua e l'olio e la farina setacciata con il lievito.
Amalgamare con cura e unire a filo il caffè. L'impasto sarà piuttosto liquido.
Versare il tutto nello stampo imburrato e infarinato e infornare a 180° per 35/40 minuti (vale sempre la prova dello stecchino).
Sformare la ciambella e lasciarla raffreddare completamente.
Preparare la glassa mettendo lo zucchero a velo in una ciotolina e aggiungendo tanto caffè quanto basta per avere una consistenza non troppo liquida. In questo caso non ho pesato gli ingredienti ma ne ho usato tanto quanto bastava per per avere la consistenza che volevo.
Cospargere la torta con la glassa al caffè.






sabato 28 gennaio 2017

SALAME DOLCE AL CIOCCOLATO E ......

Ancora un riciclo! 
Ancora pandoro!
Che unito al cacao, ai biscotti, al caffè, al burro dà origine a questo salame dolce un po' calorico, ad essere sincera, ma se ne mangiamo una fettina piccola piccola sarà gioia per il palato, energia per il corpo e medicina per lo spirito.




SALAME DOLCE AL CIOCCOLATO E PANDORO

300 g. di pandoro
150 g. di zucchero
150 g. di cacao amaro
1 uovo
100 g. di biscotti secchi
150 g. di burro a pomata
100 ml di latte
100 ml di caffè
zucchero a velo

Tagliare a dadini il pandoro e bagnarlo con il latte.
Rompere i biscotti in modo grossolano.
Amalgamare il burro morbido con lo zucchero, l'uovo, il cacao e il caffè.
Unire il panettone, i biscotti e il composto di burro.
Formare il salame aiutandosi con le mani leggermente inumidite.
Avvolgerlo nella pellicola trasparente e metterlo in frigorifero per qualche ora (meglio se per tutta la notte).
Prima di servirlo rotolarlo nello zucchero a velo.







lunedì 2 gennaio 2017

ZUCCOTTO DI PANDORO CON MOUSSE AL CIOCCOLATO E SALSA ALLA VANIGLIA


...ovvero come utilizzare l'abbondanza di dolci che avanza in ogni casa passato il Natale! Con un altro dolce naturalmente!!!!
Questa meraviglia è opera di mia figlia che è diventata molto brava e soprattutto può mangiare senza sensi di colpa visto che non mette su un etto neanche se si abbuffa di dolci tutto il giorno.
Metabolismo veloce e stomaco buono, pure io non avevo problemi a quell'età! 
Ma poi....tutto cambia: è necessario rinunciare a molte cose se si vuole mantenere una certa forma. Non tutto il male vien per nuocere però, perchè così  si impara  ad utilizzare prodotti di stagione e naturali, a  cucinare più sano e a mettere insieme in modo equilibrato gli ingredienti.
Detto ciò, vi lascio la ricetta di questi mini zuccotti, che poco hanno a che vedere con quanto detto sopra (più sano, naturale, ecc...) ma non importa; sono sicura che vi piaceranno ^_^





La ricetta è stata presa da qui.

Per 6 mini zuccotti

1 pandoro
200 g. di cioccolato fondente al 70%
2 uova
200 g. di panna fresca
40 g. di zucchero

per la salsa alla vaniglia:
125 g. di latte
125 g. di panna fresca
3 tuorli
1 bacca di vaniglia
40 g. di zucchero

Preparare la mousse sciogliendo il cioccolato a bagnomaria o al microonde e lasciarlo intiepidire.
Montare la panna.
Dividere i tuorli dagli albumi e iniziare a montare questi ultimi aggiungendo metà dello zucchero. La consistenza deve essere tale che, capovolgendo la ciotola gli albumi non devono cadere.
Montare a lungo i tuorli con lo zucchero rimanente.
Unire il cioccolato ai tuorli montati, poi unire la panna a piccole dosi, usando una spatola.
Tagliare il pandoro a fette spesse circa mezzo centimetro.
Foderare gli stampini con le fette di pandoro, pressandole bene in modo che aderiscano alle pareti e riempire per circa 3/4 con la mousse al cioccolato. Coprire quindi con altre fette di pandoro adattandone la misura. 
Mettere in frigorifero per due/tre ore.

Preparare la salsa alla vaniglia portando a bollore il latte assieme alla panna e ai semi della bacca di vaniglia. Montare i tuorli con lo zucchero. Versare il latte caldo sui tuorli e amalgamare molto bene. Rimettere sul fuoco e portare a 85° (finchè la salsa non "vela" il cucchiaio), quindi spegnere. 

Servire gli zuccotti sformati dal loro stampo e accompagnati dalla salsa alla vaniglia.




Una gioia per gli occhi e per il palato!!!





A priori credo che bagnerei il pandoro con poco latte, perchè così era un poco  asciutto.
Inoltre lascerei gli zuccotti a temperatura ambiente per una mezz'ora prima di servirli.






domenica 25 dicembre 2016

BUON NATALE










"...tutte queste belle cose accadranno facilmente: se ci diamo la mano i miracoli si fanno e il giorno di Natale durerà tutto l'anno."  (G. Rodari)