martedì 9 agosto 2016

NOODLES CON POLLO E VERDURE

E' risaputo che Figlia nr. 1 mangia di  tutto un po' (al contrario di Figlio nr.2)....
La carne però la preferisce cucinata in modo diverso, non tradizionale...insomma la vuole arricchita di gusti nuovi e particolari , non la solita fettina ai ferri o il classico arrosto al forno o lo spezzatino con le patate!
No, è necessario aggiornarsi, dice lei, fare spazio a nuove idee, sperimentare nuovi ingredienti e assaggiare nuovi sapori. Io sono d'accordo con lei...peccato che l'altra metà della famiglia non condivida (sono uomini!!!) e così, per forza di cose, siamo costrette a mangiarci tutte da sole questa nuova ricetta, che lei, quale brava figlia nr. 1 della sua mamma, ha cucinato tutta da sola! 





NOODLES CON POLLO E VERDURE
ingredienti per 2/3 persone:
150 g. di petto di pollo
1 carota
1 peperone
1 cipolla
100 g. di noodles di riso
mezzo cucchiaino di curry
salsa di soia
olio, sale

Tagliare il pollo e le verdure a dadini.
Riscaldare poco olio nella wok e aggiungere le verdure (io avevo solo questo in frigo, ma potete metterci anche melanzane o zucchine). Condire con sale e pepe e far cuocere per 10/15 minuti.
Togliere dalla pentola e mettere da parte.
Sempre nella wok far cuocere il pollo: prima farlo rosolare in poco olio, poi aggiungere due cucchiai di salsa di soia e il curry. Unire infine un bicchiere di acqua e portare a cottura (ci vorranno una decina di minuti).
Quando il pollo sarà cotto, aggiungere ancora un bicchiere di acqua, aspettare che arrivi a bollore e unire i noodles. Mescolare con pazienza finchè non si divideranno, unire le verdure e ancora due cucchiai di salsa di soia. Lasciare che gli ingredienti si amalgamino per qualche minuto e poi servire.



Devo dire che mi è piaciuto davvero tanto questo piatto e credo che "costringerò" mia figlia a prepararlo molte altre volte!!




domenica 7 agosto 2016

LASAGNE CON ZUCCHINE E SPECK

Ho trovato questa ricetta su una rivista e mi è subito venuta voglia di provarla perchè diversa dalle solite lasagne che abitualmente preparo. 
E fu  così che la mia cucina si  trasformò in una sauna e i miei figli pensarono di chiudere pure la porta per evitare che il calore invadesse anche il salotto dove loro erano tranquillamente "spiaccicati" sul divano intenti nella famosa arte del dolce far niente. Io invece oramai avevo deciso: " che lasagna sia" ........e lasagna fu!  e fu pure una squisitissima lasagna!




Ingredienti per una teglia da 20x20:
250 g. di pasta fresca per lasagne
500 g. di zucchine
uno spicchio di aglio
100 g. di speck
60 g. di grana
besciamella (50 g. di burro + 50 g. di farina + mezzo litro di latte + noce moscata)
200 g. di robiola
burro fuso
qualche rametto di maggiorana
olio
sale 

Lavare e grattugiare le zucchine, metterle in padella con un filo d'olio, uno spicchio di aglio e il sale; farle cuocere per una decina di minuti.
Prelevarne due cucchiai, frullarli e metterli da parte.
Aggiungere nella padella lo speck tagliato a listarelle e la maggiorana e far cuocere per altri 
2/3 minuti.
In un pentolino preparare la besciamella facendo prima sciogliere il burro con la farina e poi aggiungendo a filo il latte, fino ad avere un composto liscio. Far bollire per un paio di minuti, aggiungere noce moscata e sale e spegnere il fuoco.
Incorporare alla besciamella ancora calda la robiola e le zucchine frullate che avevamo messo da parte.
Imburrare una teglia, stendere sul fondo un cucchiaio di salsa e iniziare la composizione della lasagna con uno strato di pasta, coprire con le zucchine allo speck, una spolverata di grana e quindi la besciamella. Continuare per altri 2 strati completi, infine cospargere col burro fuso e infornare a 180° per 30' circa.






venerdì 29 luglio 2016

SFORMATO DI RICOTTA CON POMODORINI

Oggi sono a proporre un secondo piatto alternativo; non avevo voglia di carne e mi sono messa alla ricerca di qualcosa che anche figlio nr. 2 (che oramai va dicendo a tutti che lui è vegetariano...) potesse apprezzare. Gli è piaciuto molto questo sformatino di ricotta ed è piaciuto pure all'amico che aveva invitato a cena; praticamente se lo sono mangiato tutto loro!!




Ingredienti per 4 persone:
(stampo da plum cake 23x12)
300 g. di ricotta
70 g. di grana grattuggiato
2 tuorli
3 uova
10 foglie di basilico
8/10 pomodorini
1 cucchiaio colmo di trito aromatico (erba cipollina, timo, maggiorana)
noce moscata
sale, olio

Lavorare la ricotta in una ciotola fino a renderla cremosa. Aggiungere il grana e mescolare bene.
Unire i tuorli e poi le uova una alla volta controllando che quello precedente sia ben incorporato.
Tagliuzzate 4/5 foglie di basilico e versare nella ciotola assieme al trito aromatico.
Grattuggiare la noce moscata e salare. Mescolare il composto per amalgamare molto bene gli ingredienti.
Rivestire lo stampo con carta forno bagnata e strizzata, riempire con il composto e mettere in forno a bagnomaria per 50' a 170°. Quindi spegnere e lasciar raffreddare all'interno del forno.
Sformare in un piatto e servire con i pomodorini a spicchi conditi con il basilico, sale e olio d'oliva.




domenica 3 luglio 2016

CRUMBLE ALLE FRAGOLE

Non so perchè ma il crumble mi fa pensare a vecchie ricette della nonna scritte su fogli sgualciti, a presine ricamate, a grandi guanti da forno, ad antiche tovaglie di pizzo e posate macchiate dal tempo.
Eppure non ho ricordi di questo dolce e la prima volta l'ho fatto non più di un anno fa!
Forse è il fatto che richiede pochi ingredienti, non troppo costosi e che erano e sono presenti in tutte le dispense e questo mi porta a credere che sia un dolce di "una volta" quando le risorse non erano sicuramente quelle che abbiamo oggi.
In effetti il crumble nasce nel Regno Unito nel periodo della Seconda Guerra Mondiale quando la mancanza di cibo era più diffusa che mai.
Sarà pure  un dolce povero, ma ciò non toglie che sia buonissimo, sopratutto questo che ho fatto con le fragole e sopratutto se le fragole sono quelle che ho in giardino....una delizia!


Dosi per 4 monoporzioni:
300 g. di fragole
zucchero di canna
succo di limone
100 g. di farina 00
50 g. di burro
50 g. di zucchero






Lavare e tagliare a metà le fragole. Aggiungere un cucchiaino o due di zucchero di canna e irrorarle con succo di limone. Mescolare bene e lasciar riposare.
In una ciotola mettere la farina, il burro a pezzetti e lo zucchero.
Con le dita lavorare velocemente gli ingredienti, formando un composto sbricioloso.
In piccole ciotole monoporzione cospargere abbondanti fragole e poi sopra il composto preparato.
Infornare a 180° per 25/30'.
Togliere dal forno e lasciare raffreddare. A mio avviso è più buono tiepido che freddo.